Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA

"Al voto dopo la sentenza della Consulta Se il Pd si sfila, Mattarella ne prenda atto"

Giachetti: Gentiloni è mio amico, ma senza di noi non c' è maggioranza

Roberto Giachetti, vicepresidente dalla Camera e renziano di ferro, e cosa si può fare per metter fine in fretta al tormentone della riforma elettorale? Tornare al proporzionale? Io lo considero un' assoluta sventura che ci riporta indietro di trent' anni. Invece il Mattarellum, scritto dal capo dello stato, ha dimostrato di essere la legge che ha funzionato meglio.

Ma sapete che solo con i voti di Salvini non si riesce ad approvare. Quindi? Intanto suggerirei prudenza sulle decisioni della corte costituzi...(leggi il post completo)



«Il Partito democratico? Non si può più fare finta di non vedere cosa sta accadendo. All’interno del Pd c’è un altro partito che tutti i giorni spara a zero su Renzi. Il quale è la persona che ha fatto raggiungere al Pd livelli di consenso che prima erano visibili solo col cannocchiale.

Ma come si fa?». Roberto Giachetti, vicepresidente della Camera e candidato sindaco del Pd a Roma (la vittoria andò alla grillina Virginia Raggi) è passato da Mantova sabato per trascorrere la notte dell’ultimo dell’anno visitando il carcere di via Poma. Prima una serata in compagnia del sindaco Mattia Palazzi e degli assessori, poi la visita alla casa circondariale.

«Quella di visitare le carceri...(leggi il post completo)





 QN - Quotidiano Nazionale - 12-10-2016



Vogliamo discutere di Roma in maniera costruttiva e non distruttiva, ed è davvero importante che Roma Bella non sia solo uno spazio di denuncia, così come non vogliamo che l’opposizione in consiglio comunale sia un’opposizione cieca e automatica, ma ragionata, coerente e capace di ascoltare tutti. Questo è lo spirito di ‎Roma Bella.

Roberto Giachetti