Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA

Lo sfogo di Marra dal carcere "I grillini mi hanno tradito"L' ex braccio destro di Raggi: "Incompetenti, altro che 4 amici al bar"Tre mesi di carcere non gli hanno minimamente piegato l' orgoglio. «Sto bene», ripete, poi aggiunge «fisicamente sto bene» ed è come se quell' avverbio fosse un' ancora a cui aggrapparsi per non mostrare cedimenti, per ostentare una forza che non vuole curvarsi nell' umiliazione. Innanzitutto di essere stato abbandonato da quelli che considerava gli amici, sì proprio i famosi «4 amici al bar» che comandavano in Campidoglio con lui, su tutti Virginia Raggi che a poche ore dal suo arresto aveva già scaricato il fedelissimo braccio destro come &la...(leggi il post completo)



«Il Partito democratico? Non si può più fare finta di non vedere cosa sta accadendo. All’interno del Pd c’è un altro partito che tutti i giorni spara a zero su Renzi. Il quale è la persona che ha fatto raggiungere al Pd livelli di consenso che prima erano visibili solo col cannocchiale.

Ma come si fa?». Roberto Giachetti, vicepresidente della Camera e candidato sindaco del Pd a Roma (la vittoria andò alla grillina Virginia Raggi) è passato da Mantova sabato per trascorrere la notte dell’ultimo dell’anno visitando il carcere di via Poma. Prima una serata in compagnia del sindaco Mattia Palazzi e degli assessori, poi la visita alla casa circondariale.

«Quella di visitare le carceri...(leggi il post completo)








Vogliamo discutere di Roma in maniera costruttiva e non distruttiva, ed è davvero importante che Roma Bella non sia solo uno spazio di denuncia, così come non vogliamo che l’opposizione in consiglio comunale sia un’opposizione cieca e automatica, ma ragionata, coerente e capace di ascoltare tutti. Questo è lo spirito di ‎Roma Bella.

Roberto Giachetti