Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Rassegna stampa > articolo

Dal Pd appello a Sel "Ora confrontiamoci" "Ok, ma stop primarie"


Foto articolo
Roma, 14-02-2016
Fonte: La Repubblica

Il centrodestra si frantuma e il centrosinistra prova, a parole, a riavvicinarsi per ritentare una coalizione che, sulla carta, potrebbe consentirle di arrivare al ballottaggio. A tendere una mano, ieri, è stato il capogruppo del Pd alla Camera, Ettore Rosato: «Invitiamo Sel a partecipare lealmente a un confronto e concentrarsi su un progetto vincente per Roma». L' obiettivo è quello di convincere i vendoliani ad accettare le primarie e ritirare la candidatura di Stefano Fassina. Ipotesi improbabile, nonostante un sottile dialogo sembri proseguire. «Sel è pronta al confronto - risponde il coordinatore Paolo Cento - ma non si può fare a senso unico, anche perché così il Pd ci porterebbe alla sconfitta sicura. Sospendete le primarie a Roma per trovare una proposta convincente». Operazione complicata proprio perché la macchina delle primarie, in programma il 6 marzo, si è messa in moto e i 6 candidati hanno già iniziato la loro campagna. Ieri, per dire, Roberto Giachetti, candidato con l' endorsement di Matteo Renzi, in un videomessaggio ha fatto appello ai sostenitori per una campagna «sobria», chiedendo «piccoli contributi fino a 100 euro». Roberto Morassut, l' altro sfidante di peso, ha chiesto invece che la campagna si concentri sui contenuti «più che apporre etichette ridicole ai candidati». Il deputato che si professa «renziano di sinsitra» contesta «le pigre rappresentazioni di questi giorni che vogliono classificare i candidati del Pd secondo i triti stilemi intepretativi delle lotte interne tra ultra renziani e anti-renziani». E mentre Domenico Rossi, che correrà ai gazebo per il Centro democratico, auspica un confronto a 6, i 5 Stelle, che i sondaggi danno favorita si prepara a scegliere il nome del candidato. «Guardando a Storace, Morassut, Giachetti, Fassina, Bertolaso - dice la grillina Roberta Lombardi - mi pare la fiera dell' usato».


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta