Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Rassegna stampa > articolo

Pronti, via: brogli nelle primarie del Pd a Napoli e Roma


Foto articolo
Roma, 03-03-2016
Fonte: Libero

Vigilia di primarie tra scandali e rischio di brogli nel Pd di Matteo Renzi. A Roma siamo al tutti contro tutti con il circolo di Donna Olimpia (quartiere Monteverde) che si ribella alla censura del commissario romano Matteo Orfini. «Domenica saremo aperti e offriremo cornetto e cappuccino a chi verrà a votare da noi», fa sapere il deputato Marco Miccoli che appoggia la sezione nella sua lotta. «Ci hanno escluso come seggio per le primarie perché abbiamo criticato Orfini per l' affossamento della giunta Marino», scrivono i militanti della sezione «tra le più virtuose» secondo Fabrizio Barca. Se dunque i volontari saranno al seggio di Donna Olimpia c' è poi da chiarire come conteggiare le schede che invece dal Nazareno potrebbero giudicare nulle. Un particolare non da poco viste le scintille già in atto tra i due principali sfidanti dem alla poltrona di sindaco di Roma, Roberto Giachetti e Roberto Morassut, che oggi si confronteranno con gli altri candidati Pd al Nazareno. Ma è in Campania che il partito del premier rischia di subire i contraccolpi maggiori. A Casavatore va in scena un altro «caso Quarto» per la gioia del Movimento Cinquestelle che si frega le mani e assapora il piacere della vendetta. A Quarto, infatti, i renziani avevano puntato il dito contro il sindaco grillino, a Casavatore è invece il Pd, Salvatore Silvestri, ad essere indagato per voto di scambio. Il M5S ha tirato fuori da Fb le foto di Silvestri con i big Pd, tra cui Lorenzo Guerini e Andrea Orlando, e con Valeria Valente, candidata alle primarie per Napoli. «Silvestri si è autosospeso», dicono i dem, ma «la foto di Casavatore» ha già fatto il giro della Rete. Intanto i volontari dei gazebo festeggiano: si vota solo domenica 6 marzo. «Se quel fenomeno di Orfini si inventa di far votare pure sabato gli cedo volentieri il mio posto», twittano gli attivisti. «Non si gioca con la disponibilità dei militanti e non si sputtana così un partito. Una volta l' organizzazione era una cosa seria...».


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta