Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalit quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti alluso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > TuttaRoma > articolo

#TuttaRoma Diario di strada - XII Municipio


Scarica il report in formato pdf
 
Roma, 28-02-2016

XII Municipio

#1. È domenica pomeriggio e la nostra visita al XII Municipio si apre con un lungo giro perlustrativo a Malagrotta, località nota ai romani (e non solo) per la presenza della discarica come noto chiusa nel 2013 dalla precedente amministrazione. È un sopralluogo dovuto per toccare con mano la situazione e le criticità che l’attraversano e ascoltare coloro che questa zona la vivono, al fine di evitare gli errori commessi in passato. Sulla volontà di non compiere alcun passo indietro l’opinione pubblica si muove compatta, scongiurando oltremodo qualsiasi ipotesi di riattivazione dell’inceneritore o di altro dispositivo industriale inquinante. Al contrario, quanto si chiede è il rafforzamento della differenziata e una reale bonifica dell’area, in particolare che l’impianto di Malagrotta non venga preso in considerazione dal Piano Strategico Regionale tra quelli che potrebbero operare nella termovalorizzazione.

#2. Rientrando da Malagrotta siamo andati a trovare la cooperativa Onlus “Mio fratello è figlio unico”, che si occupa di integrazione tra giovani con sviluppo tipico e quelli affetti da autismo o ritardi cognitivi. La finalità dell’organizzazione è far sentire questi ragazzi a proprio agio in un luogo senza alcuna barriera sociale, assistiti da personale qualificato. All’interno della struttura si svolgono diverse attività, alcune più organiche allo studio e altre ludico-ricreative; con spazi per i più piccoli e per gli adolescenti. L’obiettivo della Onlus, inoltre, è di crescere, cercando soluzioni anche per ragazzi un po’ più grandi, dai 18 in su.

#3. Salutati i cittadini di Massimina, alle ore 17.30 siamo al Circolo Bocciofila (V.le dei Quattro Venti 217a) pronti per una nuova assemblea, qui potete leggere gli interventi

Paola Coluzzi, cittadina
Parlo a nome di alcuni abitanti delle case popolare che ATER ha deciso di mettere in vendita, ma i problemi fondamentali sono rappresentati dal fatto che ci sono degli occupanti che vivono da anni nelle abitazioni avendone diritto ma ancora senza il titolo per farlo. L’ATER sta procedendo ad effettuare gli sgombri di alcune di queste famiglie senza accertarsi di chi realmente risieda nelle case e di quale sia la loro situazione – disabili e pensionati – solo perché non rientrano nell’ultima sanatoria del 2006. Un’altra sanatoria, pronta dal 2009 ma rimasta bloccata, potrebbe essere la soluzione per salvaguardare queste persone.

Tommaso Granozzi, cittadino e iscritto PD
Questa città la vedo un po’ come quella palla che Sisifo faticosamente cerca di raggiungere ma poi rotola giù. Mi basterebbe un sindaco in grado di fermare questa palla.  Io sono stato fuori per alcuni anni e ho trovato con Alemanno una città profondamente cambiata, ma in peggio. Ho letto che i macchinisti Atac della metropolitana si autogestiscono. Noi tutti paghiamo due volte questo servizio, una volta come addizionale Irpef e una volta come disagio perché non funzionante. Che progetti realisti negli anni di mandato si potrebbero fare per portare questa città alla normalità?

Franco Antonetti, cittadino
Uno dei problemi più grossi del Municipio è lo slittamento della collina Ugo Bassi, con il consolidamento di quella parte di Monteverde che rimane uno degli interventi più urgenti sul territorio.

Gianni Grignano, cittadino
Alcune attività commerciali della zona, in mancanza di controlli, stanno contribuendo notevolmente all’incremento del degrado e della sporcizia delle strade, scaricando dappertutto. Agiscono senza regole.

Marco Zaza, cittadino
Posso immaginare quanti dati sono stati recuperati durante il tuo tour e la rabbia, oltre che proposte. Ti chiedo, se riusciamo come io penso, quantomeno a superare quanto lanciato in questi giorni dal M5S. Mi riferisco agli slogan, come trasparenza e mobilità ma il PD può fare di più.

Gabriele Gabbai, cittadino
È necessario, come primo e fondamentale passo verso un vero cambiamento, riformare il corpo dei vigili urbani, ovvero coloro che dovrebbero materialmente agire in maniera efficace sul territorio.

Bruno Ciarri, presidente del circolo Bocciofila
Il circolo è da sempre stato quasi del tutto economicamente indipendente, i lavori ce li facciamo da soli e speriamo di continuare così. Inoltre il circolo è stato protagonista di numerosi interventi sul territorio e capace di fornire servizi alla comunità.

Maurizio Angeletti, cittadino
I casali di Villa Pamphili, ristrutturati nel 2000 ma rimasti chiusi fino ad oggi, sono di nuovo caduti in rovina e spesso occupati abusivamente. Inoltre saprà della vicenda del Casale dei Cedrati di nuovo chiuso. Occorre trovare un modo per restituire questi locali alla comunità senza incorrere in continui problemi burocratici.

Ernesto Passignano, cittadino
Il problema del verde, sul quale si è molto fatto in passato, è ancora di stretta attualità per le pessime condizioni nelle quali versano alcuni alberi della zona (ceppi di alberi ovunque e tronchi deturpati). Altra questione, che interessa più in generale la città, è quella dei tifosi di squadre internazionali che da anni invadono la nostra città in occasione delle partite europee di Roma e Lazio devastando intere strade e, a volte, persino monumenti.

Stefano Rasia, cittadino
Monteverde non è più verde. Le ville del quartiere, in primis Villa Sciarra, sono ormai in completo abbandono e degrado. Si sta inoltre creando anche un problema di sicurezza in tutto Monteverde vecchio con gli aumenti degli scippi per le strade. Va inoltre finalmente affrontata in maniera definitiva la questione della mobilità.

Marco Tranquilli, cittadino
Vorrei sapere se anche il governo della città risponderà a questa campagna d’ascolto, nel senso se si inizierà finalmente a coinvolgere i cittadini nelle scelte che li riguardano.

Cristina Maltese, pres. XII Municipio
L’incompiutezza dei Municipi paralizza la città ed è necessario un graduale ma deciso decentramento per riuscire ad intervenire efficacemente sui problemi sentiti dai cittadini, arrivando a poter dimezzare i tempi di intervento.

Lorenzo Marinone, consigliere municipale
Prima siamo stati a Malagrotta, ed è una situazione sicuramente peggiore di quella che viviamo a Monteverde Vecchio. Su Malagrotta bisogna dare atto all’amministrazione precedente che è riuscita a farla chiudere e speriamo che la prossima mantenga su questo una linea di ferro.

Francesca Ferri, consigliere municipale
Roberto ha sempre dimostrato attenzione per i problemi sociali rispetto ad altri. So e confido che tu porterai a termine dei temi che a me stanno a cuore. Vorrei sottolineare l’importanza del decentramento. Ritengo che sia un processo fondamentale per dare autorevolezza allo svolgimenti delle funzioni; anche in prospettiva di un miglioramento e rafforzamento dei servizi sociali, soprattutto oggi con l’incremento delle nuove povertà.

Andrea Tiburzi, consigliere municipale
Io provengo dal quadrante di Porta Portese che ha cominciato a vivere una fase di rinnovamento. Tanto è stato fatto ma c’è ancora tanto da fare. Bisogna continuare la battaglia della legalità. Ringrazio la presidente Maltese che ha dato un segno importante. È fondamentale avere una linea più chiara nella gestione dei rapporti con il municipio, quindi andiamo avanti con il decentramento!

Ringraziamo gli abitanti di Monteverde e di tutto il XII Municipio per i loro contributi che rafforzano le nostre credenze, nello specifico la necessità di dare finalmente gambe al decentramento; di non azzerare quanto di buono si è fatto in passato ma di perseguire gli obiettivi di riqualificazione, sia che si tratti di Malagrotta o di uno spazio verde.

#tuttaRoma è programmazione. 


Per approfondire: cliccare qui

Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta