Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Rassegna stampa > articolo

Il candidato del Pd: con me nuova collaborazione Vaticano - Campidoglio


Foto articolo
Roma, 08-04-2016
Fonte: Il Tempo

Roberto Giachetti strizza l' occhio all' elettorato cattolico. Non solo con la presenza di una lista nella propria coalizione, ma anche spendendo parole al miele nei confronti del Santo Padre. «Papa Francesco - spiega il candidato sindaco di Roma del Pd lo ritengo una persona di grandissimo fascino, molto coraggio sae che ha anche la forza di prendere anche iniziative impopolari. Io non ho un rapporto con il Papa ma questa è la mia opinione». «L' amministrazione comu nale si misura con la Santa Sede e la Curia romana nello specifico su tante cose -aggiunge Giachetti, ricordando la sua esperienza di capo di gabinetto del Campidoglio ai tempi del Giubileo del 2000 - Io vorrei mantenere nei confronti di Papa Francesco e Chiesa un rapporto di assoluto rispetto nelle rispettive funzioni che abbiamo». Tornando alla campagna elettorale, il candidato Dem si sofferma sulla sfidante del MoVimento 5 Stelle, Virginia Raggi. «Io ho rispetto di tutti e so perfettamente che tutti coloro che hanno deciso di candidarsi sono convinto ci hanno pensato molto perché è una sfida importante. Quando sento alcune considerazioni della Raggi ho la sensazione che si sfiorino i problemi ma che non ci sia contezza del funzionamento della macchina amministrativa». Un tema sul quale Giachetti ha le idee chiare: «Dobbiamo rimettere mano alla struttura amministrativa e poi ci vuole maggiore responsabilità per i Municipi. Una delle prime cose che faremo è dare forza e poteri ai Municipi, con competenze, più personale e disponibilità di bilancio aggiuntiva che governeranno in modo autonomo. Non ci saranno più alibi per nessuno». Nel frattempo oggi riprende il tour in città del candidato Pd: «Riprendiamo gli incontri con i cittadini nelle diverse realtà della città e abbiamo scelto il Municipio delle Torri come punto di ripartenza. Dopo l' importante ascolto fatto durante le primarie, vorrei proporre un nuovo importante passo: una vera e propria collaborazione tra cittadini e candidati, per raccogliere le idee migliorie partecipare, insieme, alla realizzazione della Ro mache vogliamo».


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta