Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Rassegna stampa > articolo

Roberto Giachetti a "F" «Baby point negli spazi comunali»


Foto articolo
Roma, 26-05-2016
Fonte: F

«Voglio una città che metta al centro la qualità della vita. A partire da quella delle donne», dice il candidato pd al Campidoglio, Roberto Giachetti, che punta a servizi e diritti, ascolto e partecipazione, progetta una metropoli più semplice, dove vengano rafforzati i servizi essenziali, coordinati in un nuovo "Piano dei tempi e degli spazi della città", studiato per conciliare vita lavorativa, sociale e familiare. Fra i punti che riguardano le donne, il rafforzamento del supporto all'imprenditoria femminile, incentivi alle attività di coworking a misura di mamme, Baby point e aree bambini in tutti gli spazi comunali (uffici, musei eccetera).
«Dobbiamo lavorare a una rete di attività commerciali e culturali baby friendly, come la "Mamme map" fatta a Ostia, che segnala esercizi commerciali e spazi adatti alle donne con bambini. Verrà aumentata l'offerta dei nidi, anche sostenendo nuovi generi di asili e soluzioni innovative come spazi gioco e servizi di baby sitting negli uffici. Pensiamo all'apertura pomeridiana delle scuole, con attività culturali, creative, tecnologi.che e sportive per i ragazzi. E poi, progettiamo una "città dei diritti", più sicura, viva e illuminata, con sconti più forti per le clienti dei taxi ogni giorno. Sarà rafforzata l'accoglienza delle donne che subiscono violenza in percorsi protetti, utilizzando le strutture attrezzate già esistenti, il codice rosa sarà in tutti i Pronto soccorso e verrà creata una rete delle istituzioni e delle risorse coinvolte in un nuovo modello integrato di intervento». 

Ci scusiamo con le lettrici se dalla capitale arriva una sola voce: da Giorgia Meloni e Virginia Raggi, ripetutamente interpellate, al momento di andare in stampa non abbiamo ricevuto risposta.


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta