Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Mezz'ora... di fatti, che sono più forti delle bugie.


Foto articolo
Roma, 12-06-2016

Comincio ad essere davvero stanco. Non di questa lunga campagna elettorale. Ma delle balle che Virginia Raggi continua a raccontare ai romani. Capisco la paura con l'avvicinarsi del ballottaggio e capisco che ciascuno ha il suo stile ma non è possibile continuare a inquinare il dibattito con le bugie. Non ho mai detto, mai, che vorrei privatizzare Atac. Tutt'altro: voglio un Atac forte, pubblica, risanata e in grado finalmente di fornire un servizio dignitoso ai romani. Un servizio all'altezza di quello che Atac ci costa e delle tasse che i romani pagano, all'altezza di una capitale europea. La differenza tra me e lei - questa vera, invece - è che io sostengo la coraggiosa opera di pulizia e risanamento che il nuovo direttore generale Rettighieri sta portando avanti. Ho detto che lo avrei accompagnato a portare i faldoni in procura mentre lei su questo non apre bocca. Io sto con i lavoratori per bene, con gli autisti e i macchinisti che portano avanti il servizio nonostante tutto, lei incassa felice il sostegno della Quintavalle, leader degli scioperi selvaggi che paralizzano la città e rovinano la vita dei romani. I fatti sono più forti delle bugie. Ed è su quelli che i romani sceglieranno, malgrado lei.


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta