Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Ritorno al "Mattarellum": tante chiacchiere e pochi fatti


Foto articolo
Roma, 17-05-2013

Dunque in base alle dichiarazioni rese in questi giorni, anche Beppe Grillo, SEL e la Lega sono per il ritorno al Mattarellum. Ma di dichiarazioni è morta in questi anni ogni effettiva possibile riforma elettorale.

Se ci fosse davvero corrispondenza tra le parole ed i fatti la richiesta che ho avanzato per la convocazione straordinaria della Camera per tornare al Mattarellum ad oggi non sarebbe stata sottoscritta solo da una cinquantina di deputati quasi unicamente del PD oltre a due di Scelta Civica ed uno delle minoranze linguistiche. Basterebbero solo altre 160 firme per consentire alla Camera, e poi al Senato, di esprimersi sul ritorno al Mattarellum.

Sarà un caso che quando dalle parole si può passare ai fatti in pochi si manifestano?

 

 

QUELLI CHE REALMENTE "TORNIAMO AL MATTARELLUM"
I deputati che hanno firmato per una convocazione straordinaria della Camera dei Deputati sulla Legge elettorale.

 


C'è un commento - Commenta l'articolo commenta



Uno contro tutti

C'è poco da dire. Ancora una volta uno contro tutti. Una persona per bene contro la massa di colleghi che per convenienza personale (e di partito) fanno di tutto per rimandare, rimandare, rimandare. Io credo che non appena dovesse intravedersi finalmente una via d'uscita dal porcellum, Berlusconi manderà all'aria il governo (intanto il suo partito avrà ottenuto sondaggi ancora più favorevoli). Il PDL otterrà la larga maggioranza a camera e senato, eleggeranno loro il nuovo presidente della Repubblica il quale nominerà B. senatore a vita. Per altri 5 anni di incubo. Facciano qualcosa, facciamolo subito.

Inviato da Piero il 17-05-2013alle 08:28