Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Un’altra vittoria di Pirro


Roma, 07-10-2008

Tanto per riprendere un post di alcuni giorni fa sulla nuova Roma di Alemanno ecco che anche oggi si aggiunge un altro tassello alla faciloneria e alla superficialità con cui la giunta di centrodestra amministra - si fa per dire - la capitale. Nella cronaca di Roma del Corriere c’è un lungo elenco di mugugni e proteste dei cittadini e dei commercianti per la scelta di abolire l’isola verde della zona di viale Libia ripristinando il traffico delle auto private, con il risultato che tutta l’area ormai ogni giorno va in tilt, le ambulanze non passano e i taxi costano almeno il 20% in più perché si muovono al ritmo delle lumache.

Un’altra brillante pensata tesa solo a cancellare quanto realizzato dall’amministrazione precedente, nella quotidiana conferma che quando si è a corto di idee, per far vedere che qualcosa si fa, si demoliscono quelle buone di idee. “Provvedimento sperimentale”, lo ha definito il presidente del II municipio Sara De Angelis. Il problema è che tra caos, inquinamento, danni enormi al trasporto pubblico locale, Alemanno e i suoi sperimentano una sola cosa: l’insofferenza dei cittadini, i disagi arrecati, e la crescente sfiducia dei romani nei confronti di un’amministrazione sciatta, senza un progetto, senza alcuna capacità di risolvere i tanti problemi che Roma deve affrontare ogni giorno.


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta