Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Legge elettorale: Boldrini, intensificare sforzi per trovare soluzione


Foto articolo
Roma, 20-11-2013
Fonte: Asca

«Comprendo le preoccupazioni che muovono l'onorevole Giachetti, del quale apprezzo la determinazione con la quale sta richiamando il Parlamento al dovere di modificare la legge elettorale. Lo sciopero della fame che attua da un mese e mezzo e' una dimostrazione di coerenza politica messa in atto anche a danno del suo fisico, e gli rivolgo percio' l'appello a continuare la protesta in forme meno dannose per la sua salute».

E' quanto dichiara in una nota la Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini.

«Tutti ricordiamo che in campagna elettorale i partiti, senza distinzione, si erano impegnati ad una revisione della legge tale da restituire ai cittadini il diritto di scegliere i propri rappresentanti e da garantire maggioranze omogenee e stabili nelle due Camere. A otto mesi dall'inizio della legislatura, tutti possiamo misurare la profonda distanza tra quelle promesse e l'attuale stallo. La discussione delle varie proposte si sta svolgendo nella prima Commissione del Senato».

«E' ben noto che, nel nostro attuale sistema bicamerale, se un ramo del Parlamento si occupa di una materia, questa non puo' essere oggetto di esame nell'altro. Esprimo percio' l'auspicio - come gia' varie volte ho fatto in questi mesi - che la situazione si sblocchi, tanto piu' in prossimita' del pronunciamento della Corte Costituzionale, atteso per il 3 dicembre. Tutti coloro che hanno a cuore la credibilita' della politica e dell'istituzione parlamentare - conclude la Boldrini - sono chiamati in questi giorni a intensificare al massimo gli sforzi per trovare una soluzione».


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta