Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Giornalisti e potere


Foto articolo
Roma, 24-10-2007

Radio Radicale, per pubblicizzare il prossimo Congresso del Partito radicale, sta trasmettendo da giorni lo spot audio che potete ascoltare cliccando qui. Ecco se qualcuno avesse avuto bisogno di conoscere meglio chi è Bruno Vespa qui se ne può fare un’idea più precisa: le sue parole in diretta e le sue parole tratte da un’intercettazione telefonica.

Naturalmente sono convinto che se avessimo la possibilità di ascoltare altre telefonate con altri dieci diversi politici, il trattamento del “cameriere” Vespa sarebbe il medesimo….In un qualunque altro Paese al mondo un tipo del genere sarebbe stato collocato dalla sua Azienda almeno in settori e fasce orarie meno prestigiose. Se l’ordine dei giornalisti avesse un senso (ed infatti per me non ce l’ha!), un tipo del genere lo avrebbe cacciato a calci in culo dall’elenco dei suoi associati. Invece lui sta ancora lì, la Rai se lo tiene stretto, l’ordine se lo tiene stretto e i politici di destra e di sinistra fanno la corsa ad occupare le poltrone del suo salotto.

E contemporaneamente si chiede la testa di Santoro (con il quale concordo assai di rado circa le sue posizioni) perché fa giornalismo vero anche se scomodo. Non ricordo (salvo poche eccezioni) una riga di giornale, non una trasmissione, e neanche una sua parte, non la dichiarazione di un politico, ne un “autorevole” editoriale, così accaniti sullo schifo morale prima che professionale che tutti conoscono da tempo. E poi mi parlano di caste……

Che Vespa fosse una persona indegna di lavorare in un servizio pubblico per me non era una novità ma che tutti coloro che si accaniscono anche nel centro sinistra contro Santoro e Floris non abbiano sentito il bisogno di pronunciarsi almeno con pari indignazione su questo signore è davvero sconfortante.

Brava Radio radicale e grazie
 

  • COMMENTI

    Scritto da: gabriele

    Mercoledi 24 Ottobre 2007 alle 11:35 am
     

    io stesso ho criticato (e critico) sempre Santoro (Floris meno: è comunque alternativo al nottem o al flunox) tralasciando il terribile vespa. me peccatore! hai ragione, vespa è il massimo. chissà se qualcuno l’ha visto nella puntata di una settimana fa sulle mestruazioni di lady diana e l’anello di fidanzamento di dodi. puntatone, con un ruolo non trascurabile di antonio caprarica (…e di caprarica che dici…?). 

  •  

    Scritto da: andrea bernardi

    Giovedi 25 Ottobre 2007 alle 9:32 am
     

    Lo spot è divertentissimo e spaventoso. Cercherò di postarlo in audio sul blog!
     
     

  •  
    Lunedi 29 Ottobre 2007 alle 9:36 am
     

    … Ma lei che e’ massone, e quindi satanista, puo’ dire ai suoi fratelluzzi demoniaci Bordon, Manzione, Dini e Fisichella di semttere di tramare: diabolici perversi nel sesso e nell’anima, smaettetela. GIU LA TESTA, CONVERTITEVI, PENTITEVI E BEN GOVERNATE SATANONI. E poi lei aveva per fratello satanista pre i vari Ricucci e Coppola quindi spieghi, pls. 

 


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta