Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

APRI GLI OCCHI: aderisci all’appello


Roma, 27-06-2007

Cari amici, ieri sera si è svolta la prima riunione del Comitato ombra per il Partito Democratico, eletto - come sapete - tramite email ed sms e composto da 8 donne e 12 uomini. Se avete avuto modo di leggere il mio pezzo su Europa di alcuni giorni fa avrete capito quale sia la mia posizione in merito ad alcuni aspetti metodologici per la scelta dei leaders e dell’assemblea costituente che considero sbagliati nelle premesse come nelle conseguenze. In particolare mi riferisco alla questione delle liste bloccate e collegate al candidato leader, due decisioni che ritengo contrarie allo spirito di un partito che vorremmo davvero nuovo perchè aperto alla partecipazione dei cittadini e alla loro effettiva capacità di contare e sentirsi parte di questa sfida ambiziosa. Per questo motivo ho promosso una raccolta di firme sull’appello che segue da consegnare poi al comitato ufficiale dei 45 e che invito tutti gli interessati a far girare il più possibile. Chiunque voglia aderire a quest’appello può farlo o sottoscrivendolo in calce con nome e cognome e la frase ADERISCO ALL’APPELLO o inviando una email completa degli stessi dati all’indirizzo: aprigliocchisulpd@gmail.com. APRI GLI OCCHI In questi giorni si stanno definendo le regole per la creazione dell’Assemblea Costituente e per l’elezione del primo Segretario del Partito Democratico. Noi pensiamo che il Partito Democratico debba avere il coraggio di raccogliere fino in fondo la sfida lanciata due anni fa dai milioni di Italiani che hanno partecipato alle primarie per la scelta del Candidato Premier. Un nuovo partito deve nascere e radicarsi nelle città e nei paesi, dialogare con i segmenti vitali della società, aprirsi al confronto e non temere il consenso. Per questo chiediamo la definizione di regole certe che garantiscano a tutte le italiane e gli italiani di poter essere protagonisti il 14 Ottobre con il proprio voto e non in veste di semplici ‘notai’ chiamati a ratificare scelte già prese da altri. Vogliamo che venga ripudiato lo strumento delle Liste Bloccate e vengano scelte liste Aperte che consentano anche a coloro i quali sono estranei ai Ds e alla Margherita e a qualunque altra logica di cooptazione di presentarsi ed, eventualmente, essere eletti alla Costituente. Chiediamo che ciascun elettore dell’Ulivo possa indicare direttamente il Segretario del Futuro Partito su una apposita scheda e che chiunque riceva il maggior numero di voti venga eletto automaticamente al termine della consultazione. Solo con coraggio, coerenza e determinazione si può raggiungere davvero l’ambizioso obiettivo di costituire per la prima volta in Italia un grande partito Democratico.


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta