Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Staffetta


Roma, 03-04-2007

Dalla mezzanotte di ieri diversi militanti, elettori e simpatizzanti dell’Ulivo si sono uniti alla mia iniziativa nonviolenta cominciando un digiuno a staffetta per la fissazione della data dell’ assemblea costituente del partito democratico. Li ringrazio davvero molto per questo, soprattutto per l’impegno di rendere questa battaglia una vera e propria mobilitazione politica sul tema.

Sono convinto che questa scelta rafforzi di molto l’idea per cui il traguardo che ci poniamo è straordinariamente importante ed altrettanto urgente. Quindi ringrazio Andrea Casu, Enrica Braccioni, Claudio Rosi, Nunzia Castello, Giulio Bolaffi ed Ermete Realacci (che si è unito oggi agli altri) per la dimostrazione di solidarietà che hanno voluto trasmettermi e per l’impegno civile e politico di cui danno prova attraverso questa iniziativa. Poichè tale iniziativa non la gestisco io e mi è stato chiesto come fare per aderire, chi fosse interessato può mettersi in contatto con Andrea Casu all’indirizzo andcasu@hotmail.com.
 

Commenti per 'Staffetta'

  1.  

    Scritto da: Ermanno

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 12:43 pm
     

    … Al primo passaggio di staffetta eredito io il testimone…mi sto nutrendo in visto del digiuno…Sono pronto!

  2.  

    Scritto da: Andrea

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 12:43 pm
     

    Cari amici,
                     lo sciopero della fame che ho intrapreso insieme a Claudio, Enrica, Nunzia e Giulio terminerà Giovedì alle 24. Chi volesse raccogliere il nostro testimone e proseguire, per tre giorni, dopo di noi mi può scrivere alla mail andcasu@hotmail.com, mandare un sms al numero 3381676487, o postare questo blog. Crediamo infatti che lo strumento di uno sciopero della fame a staffetta possa essere il modo più efficace per trasformare la battaglia di un singolo in un’iniziativa politica non violenta tesa al raggiungimento dell’importante traguardo della costituzione del Partito Democratico. Nell’annunciare questa mobilitazione abbiamo chiesto anche a Roberto di interrompere dopo 22 giorni il suo personale digiuno. Regalare finalmente il partito democratico al popolo delle primarie e ciascuno di noi ci chiede un impegno concreto e quotidiano, per il quale essere disposti anche a mettere in discussione ogni giorno se stessi e le proprie decisioni.  Caro Roberto, penso che interrompendo lo sciopero ora e trasformandolo in un’iniziativa aperta a tutti coloro che credono nella necessità e l’urgenza del PD, che sono davvero tanti, raggiungeresti e, raggiungeremmo tutti, un grande risultato politico.
    Grazie e a presto,
    Andrea

  3.  

    Scritto da: Isabella

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 1:01 pm
     

    … pronta anche io per aderire da venerdì.
     

  4.  

    Scritto da: donnameis

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 2:00 pm
     

    … André, ti sei dimagrito abbastanza… lascia perdere, la questione non merita così tanto sacrificio, ci sono argomenti ben più seri per uno sciopero della fame… almeno voi giovani siate seri…

  5.  

    Scritto da: Gianluca

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 3:00 pm
     

    …  Pronto a raccogliere il testimone dei primi 5. Da venerdi a mezzanotte a domenica. Io ci sono.
    Gianluca Santilli
     

  6.  

    Scritto da: Cri

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 3:01 pm
     

    … Avendo già aderito all’inziativa contattando Andrea e preparandomi al digiuno che inizierò giovedì, voglio però chiedere a gran voce a Roberto di sospendere il suo…anch’io penso che l’obiettivo di una mobilitazione dal basso sia già stato raggiunto e ammirando Giachetti per la sua politica leale senza alcun personalismo credo che continuare questo digiuno sia come percorrere una strada da solo quando tante persone vorrebbero percorrerla con lui. 

  7.  

    Scritto da: donnameis

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 3:18 pm
     

    … Santilli, pure tu ? Ma dove ti metti a Largo Agosta sotto una tenda ? Ma per favore…

  8.  

    Scritto da: Gianluca

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 3:40 pm
     

    … perchè c’è un posto dove ci si deve mettere?  Non posso farlo in ufficio?
    Ma tu chi sei?

  9.  

    Scritto da: promet

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 3:59 pm
     

    Ammiro chi con determinazione adereisce a questa iniziativa, mi dispiace solo che un gesto così profondo come il digiuno debba essere “sprecato” per un progetto politico, che perarltro sta andando a gonfie vele!
    Io ho votato per il PD, perchè mi piace pensare che le forze riformiste di questo paese di uniscano, mi piace pensre ad un progetto politico che superi le diversità e che unisca…
    Però so bene, che ancora dobbiamo discuterne, ancora ci sono persone che hanno contribuito alla crescita sia dei DS che della Margherita, persone che oggi ancora nutrono dei dubbi, dubbi che vanno risolti con il dialogo e non con i digiuni…
    Il PD è un progetto politico a cui tutti dobbiamo dedicare le nostre forze..
    Smettela con i digiuni, saranno scenografici, ma meritano motivazioni più alte..  

  10.  

    Scritto da: eugenio

    Martedi 3 Aprile 2007 alle 4:26 pm
     

    Caro Roberto,
    Ho personalmente raccolto molte delle firme che sostengono il tuo appello perchè condivido la tua battaglia, da due mesi stiamo facendo iniziative sul territorio di partecipazione alla nascita del PD insieme ad alcuni consiglieri comunali, ad associazioni, a comitati di quartiere a singoli: iniziative belle inclusive, dove ciascuno può far sintire la propria opinione e dire come è “ilpartitodemocraticochevorrei”. Nonostante ciò non parteciperò allo sciopero della fame da te iniziato e da alcuni amici continuato a staffetta.
    Anzi ti chiedo di smettere, perchè credo che si siano avverate alcune condizioni che un politico come te non può tralasciare.
    E lo faccio per tre motivi: 1) perchè Piero Fassino ha dichiarato a giovedì sera davanti a milioni di spettatori che la nascita del Partito Democratico ci sarà nella primavera del 2008 prima delle elezioni provinciali, promettendo dunque che il sinbolo del PD si presenterà alle provinciali: inutile che ti dica che ciò rischia di far diventare la battaglia un po’ consunta; 2) Perchè il dibattito che hai avviato in maniera (più che solitaria  direi ) “solipsista” ha raggiunto il suo risultato politico ed il testimone è stato raccolto anche da altri; 3) Perchè  non condivido in questo caso il metodo di lotta (visti i digiuni che ho fatto l’ultimo dei quali contro l’oblio della vicenda Sofri): il digiuno è un atto estremo per una battaglia politica estrema in un contesto estremo che riguarda la violazione con violenza o con minaccia della stessa, incontrastabile se non con altrettanta violenza, di diritti e di libertà fondamentali. Non siamo in questo contesto.
    Ora la commistione di queste tre ragioni (non si tratta di situazione estrema, una data l’abbiamo ottenuta, dei compagni di viaggio disposti a tenere alto il tiro li hai trovati), forse costituiscono titolo affinchè tu possa passare il testimone. 
    ……d’affetto e di politica…….
                                      Eugenio
     

  11.  
    Martedi 3 Aprile 2007 alle 8:11 pm
     

    … non ho parole per le stronzate di santilli visto che lo conosco da 20 anni comunque nella vita si cambia non bisogna farsi meraviglia piu’ di tanto…..un tempo il digiuno lo faceva in questo periodo solo perche’ era quaresima….come del resto tante altre persone non per cazzate del genere pane e ideale non l’ha mai magiato nessuno pane e politica e’ diverso forse e’ quello che cercate.

  12.  

    Scritto da: tiger

    Mercoledi 4 Aprile 2007 alle 9:14 am
     

    … non so perchè un uomo che conosce la politica come Roberto stia facendo questo gesto..e per la nascita di un partito poi…. i digiuni, come dice Eugenio, sono gesti estremi che si dovrebbero fare caso mai per grandi battaglie civili. La nascita di un partito non è una battaglia civile perchè Roberto molto più di altri dovrebbe essere a conoscenza di cosa c’è dietro queste cose. Io non ci credo. Punto. Ossia credo che purtroppo la Margherita sia giunta al capolinea (ce l’hanno fatta arrivare in tanti..ce l’hanno prorio messa tutta) e che ci sia bisogno di una forza nuova diversa che coinvolga nuovi soggetti, ma non credo che i ds siano disposti a sciogliere il partito non credo che la margherita sia disposta a entrare nel pse e tantomeno che i ds non ci vogliano entrare. Per non parlare di posizioni raggiunte con “fatica” all’interno dei partiti e che andrebbero ovviamente a perdersi.Che vi devo dire mi sembra tutta fuffa, un gran parlare, poca concretezza, poca verità, si farà un partito nuovo ma non così non ora e mi dispiace questo sacrificio inutile di Roberto e di tutti voi che ci credete. Io non ci credo, se mi fate cambiare idea sono qui per ascoltare e magari ricredermi
    p.s. Roberto sei un padre di famiglia, i tuoi figli hanno bisogno di te lucido e in salute, fallo per loro. Non ti voglio convincere….nè biasimare la tua decisione, ma….è un gesto di affetto anche il mio

  13.  

    Scritto da: donnameis

    Mercoledi 4 Aprile 2007 alle 9:44 am
     

    … caro Santilli, sono una persona che ti conosce. E so per certo che non viene da tradizioni politiche pannelliane. Pertanto non capisco perchè aderisci a questa forma estrema di protesta che meriterebbe argomenti ben più alti che non la data di varo del PD… ciao

  14.  

    Scritto da: donnameis

    Mercoledi 4 Aprile 2007 alle 12:21 pm
     

    … sono d’accordo con tiger. Fallo per i ragazzi, almeno per loro… ma che vuoi che interessi loro un digiuno… Papà cosa fa ? Digiuna per il PD…

  15.  

    Scritto da: Gianluca

    Mercoledi 4 Aprile 2007 alle 12:52 pm
     

    … Cara/o donnameis è vero, io non vengo da tradizioni politiche pannelliane pur avendo molti amici provenienti da quel partito (uno, Pino Prosperi, è al mio fianco in questa battaglia) e pur condividendo molte delle loro posizioni libertarie, ma ritengo che i metodi della lotta non violenta non siano esclusivo appannaggio delle posizioni radicali.
    Detto questo ritengo che il digiuno sia solo uno strumento per attirare l’attenzione su alcune tematiche, siano esse grandi battaglie di civiltà o lotte politiche rilevanti. 
    Il digiuno fa parte delle forme di lotta non violenta che si estrinsecano nel Satyagrha, cioè il tipo di battaglia praticato da Gandhi, Martin Luter King ed altri, molti anni prima di Marco Pannella che fu peraltro il primo a praticarlo in Italia.
    Forse è vero, l’argomento non è dei più alti, ma il mio personale intento non è solo quello di sostenere la nascita del PD ma anche e soprattutto quello di appoggiare un amico che da 24 giorni non mangia e che, spero, con le nostre adesioni a staffetta sospenda il suo sciopero a testa alta e passi il testimone ad altri militanti.
    Un saluto.

  16.  

    Scritto da: Andrea

    Mercoledi 4 Aprile 2007 alle 12:59 pm
     

    Lo sciopero a staffetta per la convocazione dell’Assemblea Costituente del Partito Democratico raccoglie ogni giorno nuove adesioni. Dopo Ermete Realacci anche un altro parlamentare dell’Ulivo, l’On. Maria Leddi Maiola, si è unita oggi alla nostra mobilitazione. Dalla mezzanotte di Giovedì 5 Aprile sciopereranno poi per 72 ore Gianluca Santilli, Presidente del Consiglio del VI Municipio di Roma, Massimo Caprari, Presidente del Consiglio del V Municipio di Roma, Isabella Perugini, membro dell’Assemblea Regionale del Lazio della Margherita e Giuseppe Prosperi, Portavoce del Circolo DL “Europa e Ambiente”.
    Avanti il prossimo..

  17.  

    Scritto da: Gabriele

    Mercoledi 4 Aprile 2007 alle 2:57 pm
     

    … Pronto anche io da martedì.

  18.  

    Scritto da: Andrea

    Mercoledi 4 Aprile 2007 alle 3:51 pm
     

    Nel ringraziare Gabriele invito chi volesse aderire alla “staffetta” tramite post su questo blog ad indicare anche il proprio cognome e un recapito mail che ci permetta di contattarlo per concordare giorni e modalità..
    Siamo sempre di più, ma non ci vogliamo certo fermare qui. Come si dice: “l’appetito vien mangiando”..

 


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta