Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Grazie a tutti


Roma, 21-09-2006

Eh sì, grazie a tutti. Grazie per gli interventi, grazie per gli incoraggiamenti e grazie per le e-mail personali, alcune addirittura commoventi, che mi avete mandato in questo mio primo giorno da blogger. Dico la verità, sono entusiasta di questo mezzo di comunicazione che mi affascina e mi spiazza: mi sono già scoperto parecchie volte a chiedermi: ‘chi è Stellasplendente?‘, ‘e Gus?‘, ‘e Capemaster?‘ … Lo so, lo so, internet è così. E anche io ci farò l’abitudine. Spero poi che l’anonimato, o almeno un anonimato iniziale, aiuti tutti quanti non sono d’accordo con le mie scelte a farsi avanti, a spiegarmi il proprio punto di vista, le proprie idee. E questo vale non solo per i miei pensieri ma anche per le scelte, presenti e passate, di gestione del partito. Il confronto, d’altronde, serve a questo. O no? Nel frattempo a Roma diremmo che la faccenda delle intercettazioni abusive è cascata “a faciolo” sul mio blog dove parlavo della linea di confine tra privato e politica. Ed infatti trovo inconcepibile che oggi, mentre si parla al telefono con i propri amici parenti e colleghi, si debba avere l’ansia di non poter parlare liberamente delle corna che hai messo o ricevuto perchè potrebbe esserci un balordo che ascolta. Qual è dunque il confine tra il sacrosanto diritto alla privacy ed il dovere di garantire Giustizia e Sicurezza nel nostro paese? Credo che questo sia un tema urgente. Che il Parlamento non può non affrontare in breve, brevissimo, tempo. Non provvedere sarebbe incivile.


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta