Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Mose: Giachetti ad Agorà, "questo sistema distrugge il lavoro degli amministratori onesti"

 
Roma, 05-06-2014
Fonte: Italpress

«Questo è un sistema, non solo dei partiti visto che coinvolge anche ex magistrati di Corte dei conti o ufficiali di Guardia di Finanza, che getta discredito e distrugge il lavoro di migliaia di amministratori che a loro rischio e pericolo si occupano di provvedimenti a sostegno della gente e delle famiglie». Lo ha detto Roberto Giachetti (Pd) intervenendo ad Agorà, l'approfondimento politico della mattina su Rai3, oggi focalizzato sull'inchiesta per i lavori del Mose a Venezia.

«Le grandi opere che si fanno devono essere utili, - ha aggiunto Giachetti - ma non e' vero che in Italia sempre e comunque accadono episodi di corruzione: io nel Giubileo del 2000, da capo di gabinetto del sindaco di Roma, ho firmato decine e decine di delibere anche per quantità ingenti di soldi e a Natale non ho ricevo neanche un panettone».

Per l'esponente del Pd inoltre «non mi e' piaciuto per niente che ieri alcuni esponenti del Pd abbiano chiesto le dimissioni del presidente Zaia. Noi dobbiamo portare avanti la lotta tra la gente perbene e i disonesti, e non si capisce per quale motivo bisogna chiedere le dimissioni di un presidente che non risulta minimamente indagato, solo per polemica politica: politicamente e' una cosa sbagliata».


Per approfondire: cliccare qui

Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta