Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Riforme: Giachetti «andare avanti su accordo Pd-Fi, se salta riforma Senato si vada al voto»


Foto articolo
Roma, 27-06-2014
Fonte: Ansa

«Sulla riforma del Senato non ci si può richiamare alla libertà di coscienza. Io a Renzi l'ho detto apertamente: così non si può andare avanti. Se la riforma del Senato non viene approvata, torniamo a chiamare al voto il popolo italiano, che già con il 40,8% ha dato un'ulteriore validazione alla nostra impostazione, e chiediamo cosa ne pensa. Altrimenti questa manfrina costringe l'Italia per altri anni a stare ferma e a non fare assolutamente niente». Lo ha detto Roberto Giachetti (Pd), intervenendo ad Agorà, su Rai3.

«Una volta che c'è stato l'accordo tra due leader e due forze politiche come Partito democratico e Forza Italia, su quell'accordo si deve andare avanti. Poi, ovviamente, in aula al Senato si vedrà quale sarà lo stato dell'arte, ma gli italiani devono sapere che se salta tutto succede perché evidentemente c'è qualcuno che questa riforma reale del Senato non la vuole. E segnalo che la scelta di un Senato non elettivo è stata approvata da 1,8milioni di persone attraverso le primarie visto che era nel programma di Renzi».

Guarda la puntata integrale di Agorà


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta