Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Matteo, cosa aspettiamo ancora per andare a votare?


Foto articolo
Roma, 22-07-2014

Caro Matteo,

non amo il ruolo del grillo parlante né quello del facile profeta ma l’evoluzione delle resistenze al cambiamento conferma la mia previsione che questo parlamento non è in condizione di fare le riforme. E allora torno a dirti: andiamo a votare.

Meglio votare con il Consultellum che insistere con questo ostruzionismo che colpisce e uccide la speranza di milioni di italiani che hanno votato per te prima alle primarie e poi il Pd a tua leadership alle Europee.


Ci sono 12 commenti - Commenta l'articolo commenta



elezioni

inizio a credere che Renzi sia davvero la testa di cuoio di Berlusconi. Sta attento Giac...sta attento, lo sai che ti stimo, non mi va di piangerti.

Inviato da Pier Luigi il 24-07-2014alle 06:35
elezioni

speriamo prima di compiere la ditruzione di questo paese...

Inviato da glk il 23-07-2014alle 10:04
altre ragioni

Inviato da Gesualdo Campo il 23-07-2014alle 09:28
Magari!!!

Inviato da massimo il 23-07-2014alle 08:13
Magari!

Magari, cos' potremmo fare a meno di un falso innovatore che risponde al nome di Matteo Renzi

Inviato da Nunzio Nicita il 22-07-2014alle 17:14
Magari!

Inviato da Nunzio Nicita il 22-07-2014alle 17:10
Resistenze

Roberto ,tu hai perfettamente ragione Prima che il centrodestra si riorganizzi andiamo al voto e cambiamo questo parlamento che nei fatti non intende rispettare il volere dei milioni di cittadini che ci hanno scelto proprio per cambiare

Inviato da CEI lido il 22-07-2014alle 16:38

Voterei domani, ma temo che con questa legge elettorale si rischierebbe un altro governo pasticciato. E poi adesso, nel semestre europeo? Resistere fino a una nuova legge elettorale comporterebbe secondo te un rischio logoramento troppo alto? E che ne penserebbe Napolitano?

Inviato da Bruna il 22-07-2014alle 16:17
Sicuro che?

Roberto, in linea di principio, d'accordo con te su tutta la linea, solo mi chiedo, siamo sicuri che non ci sarebbero sorprese dell'ultim'ora???

Inviato da Fabiana il 22-07-2014alle 15:44
sono con te

Meglio subito al voto con qualsiasi legge il parlamento che ne uscirebbe sarebbe piu omogeneo,forse qualche riforma semplice e rivoluzzionaria si potrebbe fare magari insenso liberale liberista e libertaria. Nelle discussioni politiche anni ottanta con i COMPAGNI alle mie ragioni liberali obbiettavano "lo stato borghese non e'riformabile va abbattuto..." Comincio ad avere dei dubbi,Tu che ne pensi? Saluti giorgio

Inviato da giorgio battaglia il 22-07-2014alle 13:22
l'omm 'e...73

Inviato da nino russo il 22-07-2014alle 12:44
Quale cambiamento?

Inviato da Andrea Murru il 22-07-2014alle 12:25