Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Rassegna stampa > articolo

Erice, è arrivata l'acqua nelle carceri con un "bypass"


Scarica la pagina del quotidiano

Foto articolo
Trapani, 06-10-2014
Fonte: Giornale di Sicilia

Un by-pass alla condotta idrica consentirà alle carceri di San Giuliano di ricevere acqua 24 ore su 24. L' erogazione dell' acqua a singhiozzo era stata causa, durante i mesi estivi, di manifestazioni di protesta da parte dei detenuti. Adesso, con l' accorgimento adottato dal Comune di Erice, la questione sembra essere stata risolta. "All' apparenza può sembrare un' operazione banale - dichiara il direttore della casa circondariale, Renato Persico - quella di applicare un by pass alla conduttura e fare un piccolo scavo nel terreno per i collegamenti ma fino ad oggi non c' era stata mai attenzio ne verso questo problema che investe una comunità, quella penitenziaria, composta, giornalmente tra detenuti, polizia penitenziaria e varie figure professionali da almeno 700 persone. Un' operazione, per certi versi "epocale" considerato che l' istituto penitenziario, da cinquant' anni e a fasi alterne, ha sofferto - come peraltro tutto il territorio trapanese ed ericino - il problema dell' acqua".

La questione era stata affrontata durante la visita da parte di una delegazione di parlamentari composta dalla senatrice Pamela Orrù dal vice presidente della Camera Roberto Giachetti del PD, accompagnati dai collaboratori Gian Rosario Simonte, Jana Cardinale, Marco Campagna e Valentina Villabuona ma stavolta anziché delle solite promesse, la politica è passata ai fatti. A sollecitare l' intervento dell' Amministrazione Tranchida, il consigliere comunale Gian Rosario Simonte.

"Un ringraziamento sincero da parte della comunità penitenziaria - conclude Renato Persico - va al consigliere Simonte e al sindaco Tranchida, che dopo l' ennesima visita di parlamentari hanno voluto dimostrare che se c' è il vero impegno da parte dei rappresentanti politici, che sono in primo luogo cittadini di questo territorio, i problemi vengono risolti".


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta