Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Legge Elettorale: scelta sbagliata ridurre i collegi


Roma, 11-11-2014

Con tutto il rispetto per lo sforzo di trovare un accordo in maggioranza che garantisca comunque l’approvazione della riforma elettorale, devo dire che la scelta di ridurre il numero dei collegi è una decisione sbagliata e grave che mi auguro possa essere rivista.

Già l’introduzione delle preferenze in luogo dei collegi uninominali procurerà danni dei quali ci pentiremo presto, se a questo ci aggiungiamo l’allargamento a dismisura della platea che dovrà scegliere i propri rappresentanti otterremo lo “straordinario” risultato di indebolire ancor di più quel rapporto diretto tra eletto ed elettore di cui ci siamo riempiti la bocca per tanto tempo.

Che ci siano le preferenze o collegi plurinominali il requisito principale è che il rapporto tra eletto ed elettori sia il più diretto possibile se davvero vogliamo recuperare quel radicamento territoriale che da tempo è andato a farsi benedire.

Continuerò a battermi per il ritorno al mattarellum, pur di 475collegi, ma trovo un accordo miope quello che li riduce addirittura a 100. Un conto è un doveroso compromesso, un conto è calare le braghe su un punto così qualificante.


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta