Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Politica > articolo

Età pensionabile magistrati: fatta la legge trovato l'inganno.


Roma, 17-07-2015

Avevamo stabilito solo un anno fa nel decreto sulla Pubblica Amministrazione che i magistrati non potessero restare in attività oltre i 70 anni (e già questo la dice lunga su come vanno le cose in Italia). A distanza di qualche mese scopro che si fa una deroga per un anno per i magistrati ordinari perché, altrimenti, ci è stato spiegato che ci sarebbe la paralisi della giustizia.
Ma cosa c’è di più paralizzante di un processo penale che mediamente dura 5 anni e uno civile, nella migliore delle ipotesi, 10? Va bene, ma questa ormai è andata.
Scopro ora che nei giorni scorsi è stata approvata una norma ad hoc che consente la proroga al pensionamento dei magistrati della Corte dei Conti. Mi domando: se ne avvarrà forse il Presidente Squitieri? Rimangono solo Tar e Consiglio di Stato a non aver ancora avuto la deroga.
Immagino che qualche manina sia già al lavoro, nonostante addirittura il parere contrario espresso pubblicamente dall’Associazione Nazionale Magistrati Amministrativi.
Chi se ne deve avvalere? Chi è nel governo che dorme o si gira dall’altra parte?


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta