Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Rassegna stampa > articolo

Contro i cori razzisti applicare le norme esistenti


Roma, 26-11-2009
Fonte: La Stampa

LA STAMPA 26/11/2009 (15:43) - NEL MIRINO I TIFOSI BIANCONERI
I cori juventini anti-Balotelli arrivano in aula alla Camera Il parlamentare pd Giachetti: «Servono sanzioni dure, le multe non bastano più»

 

I cori razzisti contro l’attaccante dell’Inter Mario Balotelli arrivano alla Camera, dove il segretario d’aula del Pd Roberto Giachetti ha preannunciato un’interrogazione su quanto avvenuto domenica scorsa a Torino durante Juventus-Udinese e ieri a Bordeaux, dove gli ultras bianconeri hanno scandito lo slogan-tormentone «se saltelli muore Balotelli». Nel suo intervento Giachetti ha ricordato che pur esistendo norme che prevedono sanzioni dure per combattere le manifestazioni di xenofobia e razzismo negli stadi, la società bianconera sia stata graziata e abbia pagato l’episodio di Juve-Udinese solo con un’ammenda pecuniaria.

«Non stiamo parlando di una questione sportiva - ha dichiarato il parlamentare del Pd in aula alla Camera - ma di ordine pubblico e di civiltà. Ieri, durante Bordeaux-Juventus di Champion league, è stato certificato che quelli contro Balotelli sono cori razzisti e non, come vorrebbe far credere qualcuno, l’iniziativa isolata di qualche imbecille. Non è così, almeno quando si urla “un negro non può essere italiano” come è stato fatto ieri».

«Avevo già espresso lunedì scorso l’esigenza di adottare misure severe ma il mio appello - ha continuato Giachetti - è caduto nel vuoto». Per sanzionare i cori degli ultras bianconeri, «la giustizia sportiva in Italia si è limitata a comminare una multa. Non credo di sbagliarmi se dico che, invece, la Uefa darà delle sanzioni più gravi sui cori di Bordeaux. Tra meno di 15 giorni, proprio a Torino, si svolgerà Juventus-Inter e Balotelli, che peraltro viene bersagliato in tutti i campi di calcio di serie A, si troverà a giocare in uno stadio così fortemente macchiato da fenomeni di razzismo».

«Chiedo pertanto di sapere con la mia interrogazione - ha concluso Giachetti - quali misure intenda adottare il governo per mettere fine a questi episodi. Le norme esistono, dispongono se necessario anche la sospensione delle partite, e devono essere applicate». Il presidente di turno dell’assemblea Antonio Leone ha condiviso l’intervento di Giachetti e ha auspicato che la denuncia «possa servire ad alimentare anche l’intervento che non sia solo della giustizia sportiva» per debellare gli episodi di razzismo e xenofobia negli stadi.


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta