Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > Rassegna stampa > articolo

Morassut scioglie la riserva e si candida Sarà lui il "competitore" di Giachetti


Foto articolo
Roma, 31-01-2016
Fonte: Corriere della sera

«Ci ho pensato molto, come si fa per le cose importanti e che non possono essere improvvisate: mi candido alle primarie per il Sindaco di Roma. Lo faccio per dare, in prima persona, un contributo alla rigenerazione della politica a Roma. Con i miei mezzi e le mie possibilità. E anche per salvare queste primarie, altrimenti a rischio». Così Roberto Morassut, deputato Pd, sulla sua pagina Facebook. «Mi sono reso conto, in questi giorni, che qualcosa o qualcuno mancava. E alla fine quel qualcuno ero io. Questo mi hanno detto tante singole persone e tante diverse realtà. Non sarò un avversario per Roberto Giachetti per il quale, come ho già detto nutro stima sincera. Sarò un competitore leale - dice Morassut- accolgo l' invito di quanti mi hanno chiesto un impegno diretto per sostenere idee per le quali mi sono speso e che, diversamente, avrei lasciato cadere. Lo faccio anche per aiutare, per quel che posso, le nostre forze a guardare avanti. Comunque vada avremo un candidato Sindaco che ce la metterà tutta. Spiegherò le ragioni di questa decisione lunedì alle 12 presso il mercato di Primavalle (un quartiere di periferia che amo) in Via Pasquale II allo stand dell' associazione di volontariato «Le Coccinelle». Aspetto chi vorrà essere presente». La decisione di Morassut era considerata molto probabile già da giorni. Venerdì il commissario del Pd a Roma, Matteo Orfini l' aveva definita «una buona notizia. È una candidatura forte, rende le primarie serie e vere, come avevo auspicato che divenissero».


Non ci sono commenti - Commenta l'articolo commenta