Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, scorrendo o ricaricando questa pagina, ovvero cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy


 
HOME CHI SONO ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA VIDEO #ROMATORNAROMA
Roberto Giachetti > scheda

Dieci cose da fare

Sul programma per la città stiamo lavorando ogni giorno, su dodici tavoli diversi. Tra qualche giorno lo pubblicheremo qui. Nel frattempo, ecco dieci cose da fare subito.

  1. MENO SPRECHI, MENO TASSE
    Abbassare le tasse a Roma è impossibile? Non è vero. È vero, invece, che a Roma si sono sprecate enormi risorse. Per sciatteria, corruzione o semplice incapacità. Ora si cambia. Possiamo ristrutturare il debito, rinegoziare i mutui e istituire una centrale unica degli acquisti. Possiamo ragionare con il governo per un piano per Roma, con investimenti mirati e tempi certi, come i patti per il Sud di questi mesi. Dobbiamo riscuotere le sanzioni, e razionalizzare le partecipate. Sono cose fattibili, alcune subito, altre nell’arco dei cinque anni. Le tasse si possono abbassare.
     
  2. CORSIE PREFERENZIALI
    Il trasporto pubblico è lento perché le preferenziali sono spesso intasate. Per questo, propongo due soluzioni semplici.
    • Portare le preferenziali dalle attuali 63 a 150
    • Invertire il senso di marcia delle preferenziali, laddove possibile, per scoraggiare definitivamente le infrazioni degli automobilisti incivili
       
  3. CURA DEL FERRO
    I lavori per l’allungamento della metro devono finire. E i romani devono sapere entro quando. Ma poi tutti gli investimenti vanno deviati sui tram, che garantiscono meno impegno finanziario e cantieri più semplici (non si deve scavare, non c’è il rischio di stop da parte della Soprintendenza). I primi nuovi tram saranno quello della Musica e la linea Giardinetti - Centocelle.
     
  4. START UP E CREATIVITÀ
    Va costruita e favorita una nuova economia della città. Vogliamo mettere in rete università, imprese, industria creativa, finanza. Sosterremo startup e industrie creative assegnando loro luoghi dove insediarsi a canoni agevolati ed un fondo di 3 milioni all’anno per aiutarle a crescere.
     
  5. OLIMPIADI 2024
    Lavorerò per portare le Olimpiadi a Roma perché significano occupazione, rigenerazione delle periferie, turismo e rilancio dell'immagine internazionale della città. Una classe dirigente che rifiuta queste sfide perché si arrende alla corruzione, farebbe meglio a non candidarsi. Altrimenti la diventa un alibi per lamentarsi e non fare nulla. Siamo qui per batterla, la mafia, non per subirla.
     
  6. STRAORDINARIA MANUTENZIONE ORDINARIA
    Un piano speciale di manutenzione straordinaria dell'ordinario, dalle buche, ai marciapiedi, alle strisce pedonali, ai muri imbrattati. Su <a href="http://www.robertogiachetti.it">www.robertogiachetti.it</a> trovate anche la mappa delle cento opere incompiute che proveremo a sbloccare. Segnalatecene altre, nel vostro quartiere.
     
  7. ADOTTA UN QUARTIERE
    Ogni anno il Comune finanzia le istituzioni culturali della città. In cambio, chiediamo che ognuna di esse adotti un quartiere, dove nel corso dell’anno porti la sua attività. Perché la vera cultura è quella che arriva alla soglia di casa di ogni cittadino.
     
  8. LA NUOVA OSTIA
    Un progetto speciale per rilanciare Ostia. Mare, cultura, turismo, trasporti. Creare ricchezza buona e occupazione. La criminalità si combatte, prima di tutto, così.